15 set 2010

Diane Arbus

C'era questa fotografa che aveva un bel pensiero e l'ha condiviso col mondo.
Io lo sento mio, glielo rubo, e diffondo la giusta parola.

"Io mi adatto alle cose malmesse. Se qualcosa non è a posto di fronte a me, mi metto a posto io"

40 commenti:

la Volpe ha detto...

è una frase che si presta ad ambiguità, non trovi?

se presa per il verso sbagliato mi ricorda quell'altra celeberrima di un ministro: "dobbiamo imparare a convivere con la mafia"...

ma sarà che sono un inguaribile pessimista cronico, e quindi tendo a vedere nero :(

probabilmente ho inteso del tutto sbagliato

Calzino ha detto...

Cazzarola Volpe, non stai mica tanto bene in questo periodo eh?

Secondo me questa frase è ben altro: sii malleabile, non pretendere che il mondo sia a tua misura, cambia propspettive.

Un po' meglio?

biondatinta ha detto...

...elasticità: una gran dote!

elena quella di londra ha detto...

Cambiamo prospettive, normalizziamo la mafia e la depressione, per un mondo con meno conflitti e aspettative capitalistiche

D aveva scritto bene su diversità e banalità.
Con la Arbus si ecciterà tutto.

Calzino ha detto...

Elena, grazie a dio le mie propspettive sono diverse dalle tue.

elena ha detto...

la frase della arbus è malleabile a qualunque prospettiva

Calzino ha detto...

certo, e io mi sento fortunata a vederla diversamente da te, mia cara...
che ci vuoi fare coi buonisti! brutta gente

elena quella di londra ha detto...

oibò, scopro di essere cattivista

Calzino ha detto...

no no, solo altamente cinica

elena quella di londra ha detto...

confondi cinismo con banalità.
vado di là a piangermi un po' addosso.

Calzino ha detto...

elena, ma quando dici che vai di là, dove vai?

elena quella di londra ha detto...

al bar dell'aeroporto di malpensa terminal 2

Calzino ha detto...

e poi dici di essere banale?
io se dico "vado di là" mi dirigo verso un cesso senza finestra.

MadiS ha detto...

Io la trovo una grande grande grande frase. Spostandosi appena un poco, a volte, le cose acquistano un'altra prospettiva, e potrebbero addirittura seguirci e raddrizzarsi... e non essere più malmesse.
Mi sa che te la rubo... e diffondo il verbo... ^__^

dilaudid ha detto...

si è adattata così bene che si è suicidata
in senso assoluto è una frase meravigliosa ma le sue cose malmesse per un altro possono essere ben messe.
oppure il benmesso può essere così insopportabile da desiderare il malmesso
l'adattamento riguardava lo sguardo, l'obiettivo della macchina, i mostri da cui riceveva linfa

la Volpe ha detto...

veramente sto meglio, calzino...è solo che quando non sono impegnato a guardarmi le zampe mi rendo conto di quanto orrore ci circondi :)

le cose belle le tengo per l'intimità. il male è immenso, per fortuna le cose belle sono la sabbia che ti scorre fra le dita e ti entra nelle scarpe...

la Volpe ha detto...

(ma io, ovviamente, non ho scarpe e neanche dita :p)

toupie ha detto...

credo che questa sia la frase dei prossimi giorni, anni, vite...

sarà il mio manifesto di vita...ahrrrg spero di riuscire a metterla in pratica.

saggia Calzi:))) ottimo "furto" di frase

baciobacio

Queen B ♛ ha detto...

dell'accomodamento!
bella!
buongiorno Calzì ;D

elena quella di londra ha detto...

seri? seri
c'è più da scoprire e di assai più interessante ed eccitante nel leggere questa frase come una frase di arbus (importa lei e come vede non solo quello che vede) che nello sbrodolare la sua frase a qualsiasi uso e consumo.
Tra i due percorsi preferisco il primo. Di me, mi annoio, di lei mai.

la parola da verificare per validare questo commento è: "mattati". Mi pare perfetta

Calzino ha detto...

Cari tutti, volevo dirvi che è molto bello stare qui a discutere con voi. E' bello vedere consensi, dissensi, stoccate e cose varie.

La Elena di Londra è da ringraziare poi, in particolar modo, per farmi sobbalzare sulla sedia ad ogni suo commento.
Mi piace proprio mettermi a posto di fronte alle cose che non sono a posto di fronte a me.

Ah, e per la cronaca: mi sono decisa a farmi una Reflex seria... e so benissimo cosa intendesse Diane. Ho il brutto difetto di estendere le cose, rigirarle a modo mio, estenderle e stropicciarle.

Vi voglio bene, da buona buonista schifosa quale sono. Abbracciamoci tutti!

Calzino ha detto...

Dil, passa più spesso, anche.

giovanna ha detto...

Ciao,
sono Giovanna e ti leggo ogni tanto sul sito di Petulia. Le ho detto che ti volevo conoscere ma mi ha detto che non sa chi sei, e quindi ti scrivo.
Non male la prospettiva di Diane Arbus, io non faccio altro che riordinare, allineare e comprimere l'intorno, nella speranza del contagio. Ma a parte la libreria con i libri in ordine alfabetico d'autore non succede nulla.

andrea cobain ha detto...

Arbus è la dimostrazione che il bello è del tutto soggettivo. E opinabile.

Simona ha detto...

Bella!Mi piace. Ma dove le scovi?
Ogni volta che vengo c'è sempre qualcosa che mi piace. Sì, anche tu Calzino! ;-)
Smack!

Calzino ha detto...

Endriu: certo, questo è fuori di dubbio. Ma tu hai capito cosa volevo dire con questo post? Eh patatella mia?

Eileen ha detto...

Io non condivido. Personalmente, se trovo di fronte a me una cosa malmessa, perchè non dovrei metterla a posto? A ma pare persino una sorta di imperativo kantiano...

Calzino ha detto...

Eileen: sai, dipende come la leggi... c'è stata una lunga discussione oggi a proposito.
Lo ribadisco. La mia chiave di lettura è "mi so adattare, sono malleabile, mi sforzo, mi sbatto, non aspetto che sia il mondo ad adattrsi alle mie esigenze".

Temporala ha detto...

Io ci leggerei un'espressione di una persona malleabile e razionale.

Dira ha detto...

...anche perchè penso che la maggior parte delle cose\persone non sia disposto a "mettersi a posto" davanti all'opinione altrui. E questo è avere la mente chiusa. Tanto vale fare il primo passo e mettersi a posto. Grande pillola di saggezza, Calzino!

Ruz ha detto...

la discussione sta diventando troppo complessa per la mia mente semplice, lascio

Eileen ha detto...

Ho letto la discussione ma non condivido ugualmente. Mettersi a posto davanti a una cosa fuori posto significa credere se stessi come fuori posto. Invece accettare l'altro per come è, cioè magari fuori posto, fuori dai nostri comuni schemi mentali, è ben diverso che cambiare se stessi in tale funzione.

Heidi ha detto...

E' un periodo che farei anche i baffi alla Gioconta...e ho detto tutto! Comunque una cosa è certa, difficilmente mi metto a posto io senza aver messo a posto ciò che mi circonda.
Spirito di adattamento prima 100 oggi 10, è un periodo e passerà.
Baci Calzi.
Heidi

dilaudid ha detto...

per rispettare lo spirito del post lo si legge , ci si mette a posto e non si commenta
passerò calzino, nei post in cui non ci sposa lascerò tracce

andrea cobain ha detto...

uhm.
hai voluto dire che sei una che non polemizza?
Guarda che fa male, a lungo andare, adattarsi sempre alle situazioni...
:D

sospesanelviola ha detto...

una mia amica ci ha fatto la tesi e la conosco benissimo!!:)

Ukiyoe ha detto...

qassurdo ma vero, in questi giorni avevo scoperto un libro su di lei... e mi ero messa a cercare le foto... Volevo pure metterne una sul blog, ma mi sembrava troppo... ora vengo qui e ho scoperto il tuo post

Calzino ha detto...

Uki: io sono sensitiva... attenzione...

Ukiyoe ha detto...

ahhhhhh... allora è proprio un bel guaio!perchè anch'io sono sensitiva!!

ennegramma ha detto...

Io nel titolo "Diane" ci avevo letto una bestemmia..
Non sto benissimo.
Forse.