19 giu 2014

Bilanci ascendente Calzino

A trentaquattro anni è ora di fermarsi un attimo. Guardarsi allo specchio e ascoltare cosa dicono i solchi ai lati della bocca e le pieghe della fronte. Dentro a ogni insenatura c'è una spiaggia che è la vita. Apro un telo e lo stendo morbido, ci appoggio i miei pensieri e li mescolo con il suono delle onde del passato.
Mai come in questi giorni ho cercato di mettere in ordine pensieri, trattenere istinti, infilare priorità.

So che le persone che amo davvero e che voglio nei miei giorni si contano su dieci dita delle mani e forse qualcuna anche dei piedi. So che cercare sè stessi negli altri fa male quanto una frusta sulla carne, so che non si può piacere a tutti ed accettare di esser brutti agli occhi di qualcuno significa essere bellissimi.

So che per essere felici bisogna respirare.
                                                           Aspettare.
                                                                    Leggere al contrario, camminare a testa in giù, ridere nel pianto.

Come una preghiera silenziosa accetto ciò che sono e ciò che non potrò mai essere.
E adesso, dio mio, come fumerei una sigaretta.

9 commenti:

Queen ♛ ha detto...

come una preghiera sileziosa accetto come sono :) Non penso a cosa avrei potuto fare o essere e non sarò, la vita offre infinite possibilità a qualsiasi età...io ho pubblicato un romanzo a 36 anni ;)

un bacino

Calzino ha detto...

Queen oddio odddddioooo lo voglio leggere subito!!!! ti prego, dammi il titolo, anche in provato se non vuoi far sapere la mondo chi sei! ti prego!!!

Baol ha detto...

Mi interrogo sui capelli bianchi da mesi...non ho ancora raggiunto la stessa maturità che hai raggiunto tu, mi sa, perchè in questi mesi mi si stringe lo stomaco...

ma perchè non ti avrei fatto dormire, con il mio racconto???

(anche io vorrei leggere il libro della Queen)

La Princess S. ha detto...

Io sono sulla soglia dei 30 e a fare bilanci ho una paura terribile. Infatti posticipo in attesa che qualcosa nella mia vita migliori :)

Calzino ha detto...

Baol, sai bene anche tu quanto possano essere potenti le parole. Basta una parola chiave e avviene l'esplosione. Come sta il cuoricino?

Princess, il bilancio quando arriva arriva :)
In bocca al lupo per tutto!

mammaspettacolare ha detto...

Le rughe io le chiamo di espressione e dico che ce le ho perchè penso sempre, anche se non è vero.
:)
Però è vero che i bilanci arrivano quando arrivano e non voler essere ciò che non si è la via maestra per la felicità.

mari da solcare ha detto...

Come è che mi emoziono sempre quando ti leggo?!! Grazie di esserci, Calzino bedda.

Baol ha detto...

Lo so, a volte le parole (ed i silenzio), fanno esplodere il cuore.

Il mio sta bene, alla fine s'è scoperto che sotto sforzo smette di ballare e fa il suo dovere, a quanto pare ho una cicatrice nel cuore, poetico, no?

Calzino ha detto...

Baol, molto ma molto poetico.
"Ho una cicatrice sul cuore".

Cioè, potresti far capitolare chiunque :)