26 lug 2010

Utopie temporali

C’è una cosa che mi manca incredibilmente ogni giorno di più: il tempo.
Il tempo per annoiarmi, il tempo per infilare spiedini di inutili pensieri, il tempo per leggere seminuda sul divano, il tempo per fare una futile passeggiata osservando case che non conosco.
Il tempo per gestire il tempo.
Obiettivamente, non vedo l’ora di andare in pensione.

24 commenti:

HollyAntonioBarbara ha detto...

Io lo dico sempre.....andare in pensione da giovani e iniziare a lavorare a 70'anni!!!!

sara ha detto...

ahahhaha!! sei un mito ; )
io lo dico sempre che i vecchietti stanno da dio...

Arcureo ha detto...

Ecco... vedi il potere delle parole? Confesso che la frase "leggere seminuda sul divano" mi aveva in qualche modo incuriosito, solo che poi hai infilato un "non vedo l’ora di andare in pensione" e il risultato è che mi sono immaginato te settantenne seminuda sul divano, con l'iPad (o qualsiasi cosa ci sarà all'epoca) che leggi.

Sigh...

sospesanelviola ha detto...

magari in ferie...ma in pensione...nooooo!!!!!!!!!

bussola ha detto...

concordo con sospesa nel viola.... magari in ferie

Calzino ha detto...

Holly: oh, grande idea! Proponiamo a Silvio? :)

Sara: alla facia di chi dice che in pensione ci si annoia! prrrrrr

Arcureo: no dai, ti prego, non immaginare una roba del genere. E' terribile, merrrda!!!

Sospesa e Bussola: e quando andrete in pensione che fate? vi viene la depressione? no ehhhh! :)

Ruz ha detto...

ho provato a chiedere 30 anni di mobilità, ma non me li hanno voluti concedere, chissà perchè.

Come ti capisco Calzì, con tutti gli hobby (e vizi) che ho di sicuro non basterebbero lo stesso le 24 (-8 per dormire) ore a dispozione, figurati adesso che nel mezzo di devo mettere 9/10 ore di sosta ai box

Andrea Cobain ha detto...

checcazzo.

Ellys...o meglio Martina ha detto...

E' una triste verità quello che hai scritto. Uno fatica una vita per cosa?! Spreca gli anni migliori in cui uno potrebbe scoprire il mondo, godere della giovinezza, fare quello che più gli piace quando e dove vuole invece, purtroppo, la vita obbliga a seguire determinati canoni e determinate tempistiche veloci, incalzanti, senza lasciare un minuto di libertà all'individuo. Io sto ponderando l'idea, molto seriamente, di lasciare tutto e partire, magari andare in Australia, assaporare una nuova vita, godermi la natura, creare qualcosa di mio, fare un figlio e farlo crescere in un posto diverso, un posto più umano. Tutto questo per dire che anche io sono molto insofferente riguardo alla mancanza di tempo, al dovere fare per forza delle cose che non vorrei. Perchè devo vivere così? La vita è una, non dovrebbe essere vissuta come meglio si crede?

Calzino ha detto...

Endriu: minchia.

Martina: ecco, se vai in Australia fai un fischio... mamma mia...

Chica ha detto...

Non ti auguro un dono qualsiasi
Ti auguro soltanto quello che i più non hanno.
Ti auguro tempo per divertirti e per ridere.
Ti auguro tempo per il tuo Fare e il tuo Pensare,non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.
Ti auguro tempo non per affrettarti e correre,ma tempo per essere contenta.
Ti auguro tempo non soltanto per trascorrerlo.
Ti auguro tempo perché te ne resti,
tempo per stupirti e tempo per fidarti e non soltanto per guardarlo sull’orologio.
Ti auguro tempo per toccare le stelle.
E tempo per crescere, per maturare.
Ti auguro tempo per sperare nuovamente e per amare.
Non ha più senso rimandare.
Ti auguro tempo per trovare te stessa,per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come dono.
Ti auguro tempo anche per perdonare.
Ti auguro di avere tempo,
tempo per la vita.


Poesia indiana


PS: quoto Ellys...o meglio Martina...

Chica ha detto...

...a me non manca molto per la pensione....ora non mi date della vegliarda rinco...è che ho cominciato a lavorare a 15 anni....giuro che non vedo l'ora...di fare con calma tutte le cose che ha scritto Calzino...più coltivare le mie arti marziali con i bambini...e poi dipingere , fare qualche viaggetto (economico) fare tutte le cose che adesso (e per tutta la vita) ho sacrificato...

Chica ha detto...

'spe..che devo provare il nuovo avatarrrrrrrrrrr....:DD

Simona ha detto...

Holly Antonio mi ha fatto venire in mente una frase di Woody Allen che riporto fedelmente:
"Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così tricchete tracchete il trauma è bello che superato. Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno. Poi ti dimettono perché stai bene e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione e te la godi al meglio. Col passare del tempo le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono. Poi inizi a lavorare e il primo giorno ti regalano un orologio d'oro. Lavori quarant'anni finché non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa. Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare. Poi inizi la scuola, giochi con gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finché non sei bebè. Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene. Gli ultimi nove mesi te li passi flottando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con room service e tanto affetto, senza che nessuno ti rompa i coglioni. E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo!".

la Volpe ha detto...

sindrome di peter pan galoppante? :D

Angela ha detto...

trova il tempo...
é una frase che mia sorella ha scritto su una tela (quella x i quadri)

SCIUSCIA ha detto...

Ultimamente non trovo abbastanza tempo da perdere.
Sembra una stronzata, e invece è una cosa molto triste.

Calzino ha detto...

Sciu: non è affatto una stronzata. Io ci ho scritto un post, vedi tu. La mancanza di noia mi affligge.

HollyAntonioBarbara ha detto...

@Calzino: Si.... proponiamo.....
@Simona: ;D...bellissimo...stile " Lo strano caso di Benjamin Button".

HollyAntonioBarbara ha detto...

@Calzino: Si.... proponiamo.....
@Simona: ;D...bellissimo...stile " Lo strano caso di Benjamin Button".

EffeEmme ha detto...

anche a me manca il tempo.
il tempo di fare un bagno rilassante, di stirarmi i capelli con calma, di mettere lo smalto sui piedi...di oziare sul divano, di guardare programmi trash in tele.

sono tutta casa, lavoro, casa nuova, volontariato...mi manca il fiato.

mio padre è in pensione da 4 anni...e se la gode alla grande...trekking, passeggiate, piscina, volontariato, relax...voglio la pensione!

o la possibilità di poter lavorare part time!

SandalialSole ha detto...

Lo dico anche io quando guardo i miei. Poi mi domando se ci arriverò mai, al potermi godere quel tempo come fanno loro. E mi dico che devo. Devo arrivarci, me lo merito, ecco.

la Volpe ha detto...

per la prima volta da quando seguo questo blog mi viene il sospetto di non essere così pessimista come sembro :D

Marco Dale ha detto...

Dovremmo andare in pensione da giovani e lavorare da vecchi,l'unico problema è che una volta assaggiata la pensione a chi c@@@o verrebbe più la voglia di lavorare??
La cosa preoccupante è che quelli della mia generazione (io sono del 77)probabilmente la pensione non la vedranno maiiiiiiiiiiii!!!!!!!!