28 lug 2010

Magnetismi

"Mi scivoli via tra le dita, poi anneghi piano in un bicchiere di coca e rum.
E’ strana, a tratti coinvolgente, la tua materia grigia intelligente."

Due righe con un mondo dentro.
Grazie, Moltheni.

16 commenti:

Andrea Cobain ha detto...

uff.

Ruz ha detto...

continuerai a scriverci anche da Stromboli vero?

Calzino ha detto...

Endriu: ti consiglio dal profondo del cuore di scaricarti o comprarti "Fiducia nel nulla migliore" di Moltheni, se ancora non ce l'hai. Ma davvero eh. Fa male, trucida, ma è catartico...

Ruz: eccccccerto! continuerò a sciorinare le mie stronzate ovunque nel mondo :)

Andrea Cobain ha detto...

Carotina mia... non posso. Brutti ricordi.

Calzino ha detto...

Endriu: povera patata mia, povera.

Andrea Cobain ha detto...

e mica è l'unico. sto cancellando dal repertorio i verdena, gli afterhours, i pearljam...

bussola ha detto...

si è catartico....
sciorinaci sciorinaci...anche da Stromboli.... che noi come sempre ci sollazziamo nelle tue righe

la Volpe ha detto...

@andrea

non cancellare... metti da parte, prima o poi tornerà il momento giusto. davvero.

dilaudid ha detto...

moltheni non è il noto pompiere?

Ellys...o meglio Martina ha detto...

Io non conosco Moltheni...devo rimediare immediatamente.

Absinto ha detto...

Sono stato a un suo concerto un paio di anni fa, faceva da spalla al Teatro degli Orrori! Questa canzone però non ce l'ho presente!

Pandora ha detto...

che belle parole

Andrea Cobain ha detto...

@volpe, un altro momento, speriamo.

Calzino ha detto...

Endriu, ti capisco bene. La musica è micidiale in certi casi... ma vedrai che tra un pò di tempo, o magari tra anche tanto tempo -chissene-, riuscirai ad ascoltarli di nuovo. Tieni duro, intanto, eh, che sei la mia patata.

Marco Dale ha detto...

Moltheni è un grande lo adoro!!!!
E pensare che in radio si sentono Marco Carta e Valerio Scanu................poveri noi!!!

riccardo uccheddu ha detto...

Bravino, Moltheni.
Purtroppo lo conosco poco, ma ricordo una sua canzone, a Sanremo... si intitolava "Manchi di ironia."
Mi piaceva molto, quel pezzo.
Dice bene Marco Dale, su o contro Carta e Scanu...
E pensare che in Sardegna avevamo Andrea Parodi, il cantante dei Tazenda!
Ciao.