17 gen 2011

Lasciatemi un libro

Se passate di qui lasciate a Calzino il titolo di un libro.
E magari una riga sul perché dovrei leggerlo. IL vostro Libro.
Dopo le canzoni di qualche mese fa, grazie a cui ho scoperto gruppi e cantautori meravigliosi, è il turno delle parole.

Merci beaucoup.

47 commenti:

SCIUSCIA ha detto...

Delitto e Castigo, di Fabio Volo.

Prescia ha detto...

ALTA FEDELTA'- NICK HORNBY :)

Luigi ha detto...

"il mio nome è Asher Lev" di Chaim Potok: ci ho scritto un post qualche settimana fa!

Ellys...o meglio Martina ha detto...

Ti consiglio la saga di Robin hobb:

L'apprendista assassino
L'assassino di corte
Il viaggio dell'assassino

E' scritto magistralmente, la trama incalzante ti tiene incollata alle pagine del libro e rimpiangi il momento in cui dovrai chiuderlo...
Io leggo maggiormente storie fantasy ma questo, pur essendo definito fantasy, in realtà è un bellissimo romanzo cavalleresco.
Consigliatissimo!!!!

Temporala ha detto...

l'arte di correre di murakami



per me è stato ispirante per chiarirmi le motivazioni che portano a cominciare a scrivere un libro

Stelassa ha detto...

"Una casa alla fine del mondo" di Michael Cunningham. Semplicemente, scrive da Dio (non a caso ha vinto un Pulitzer). Quando meno te l'aspetti, ti piazza lì una frase che ti fa sentire come un bambino davanti all'ingrandimento di un fiocco di neve.

siberja ha detto...

come al solito esagero e te ne lascio tre:
"lasciami entrare" se ti piacciono gli horror.
"il bar sotto il mare" perchè è magico e delicato.
e "cime tempestose", un classico che classico non è.
buona lettura :)

Ukiyoe ha detto...

Tropico del Capricorno di Henry Miller

sonia ha detto...

Qualcosa di Dumas padre, a scelta. O anche tutto.

amnesialemon ha detto...

sei tremenda stuzzicona ;)
Uno?!?!Mhhh
famo due??
"Le correzioni" di Franzen un futuro classico che parla di come gli altri ci vorrebbero correggere e sulle dinamiche familiari. In una parola Meraviglioso.(Effetti collaterali: la voglia di "rivederti" e mettere in discussione le dinamiche instaurate, potrebbe essere una bomba a mano inaspettata)
"Strawberry fields" di Marina Levicka (se lo trovi...dubito) Un tema importante: i migranti, per la prima volta ho riso in vita mia su un tema così, ma credo per via dell'humor slavo che traspare per tutto il libro (Effetti collaterali:se sei vegetariana poco male ma se sei mangiatrice di polli forse non ti verrà più voglia di mangiarne per i prossimi mesi)

Calzino ha detto...

Sciu: ah si? non è di Melissa P.?!

Prescia: bello! già letto!

Luigi: sono andata a scuriosare, ha recensioni molto belle. Messo in wishlist!

Marty: grande! era tanto che avevo voglia di un romanzo cavalleresco, ma non avevo idea di dove cominciare. Mooolto bene!

Temporala: proprio ora sto leggendo Norwegian Wook di Murakami, ma il tuo consiglio mi manca. SE dici che merita, è già mio.

Stelassa: segnato, grazie! di suo ho in libreria "Le ore"...

Siberja: no gli horror, no... paurissima. Gli altri 2 li ho letti :)

Uki: ho l'altro tropico. Grazie"

Sonia: lo adoro, lo amo, lo venero!

Amnesia: dio te stradora. Solo questo. Grazie.

MadiS ha detto...

se non l'hai ancora letto... Il profumo di Patrick Suskind...

Arcureo ha detto...

Uno qualsiasi dei tre storici di Woody allen. Anche se sarebbe meglio in lingua originale, se preferisci i italiano ti consiglio la ri-traduzione curata da Daniele Luttazzi.
(Anche tutti e tre, eh! ;-) )

Uh guarda che il 25 febbraio vengo a suonare dalle parti di Mòd'na, eh!

maria ianniciello ha detto...

Calzino, vai sul mio canale youtube (non per pubblicizzarmi, sia inteso) e lì troverai un po' di materiale sui libri. Io ti consiglio di guardare questa: http://www.youtube.com/watch?v=HB3Q6CUKMIs

chiara moltoni ha detto...

Direi la Deledda. La sto leggendo d'un fiato. Qualsiasi titolo: da "Canne al vento" a "Elias Portolu".
Baci

Aitor ha detto...

l'ultimo libro che ho letto che mi è paiciuto un sacco è stato "1954" del collettivo Wu Ming.

Lhasa ha detto...

"Sotto il culo della rana" - Tibor Fischer

"«Essere sotto il culo di una rana in fondo a una miniera di carbone» è un modo di dire ungherese usato per descrivere una condizione di sfiga assoluta, estrema: quella con cui devono fare i conti i protago- nisti di queste pagine, un gruppo di giovani nell'Ungheria degli anni Cinquanta. La loro sfiga ha mille volti, uno più inquietante dell'altro: l'oppressione prima nazista e poi sovietica, i mille opportunismi individuali che rendono complicatissima l'esistenza, gli stanchi rituali di regime, l'incombente minaccia del servizio militare. I protagonisti di questa esilarante tragicommedia riescono a sfuggire al diffuso squallore della quotidianità (e all'esercito) giocando a pallacanestro in una squadra di serie A, rincorrendo fanciulle e, più in generale, esercitanrdo la nobile e laboriosa arte del non far niente.."

francesca ha detto...

'Seta' di Baricco (non ha bisogno di un perchè per essere letto), 'Donne che corrono coi lupi' (che dovrebbe rimanere sempre sul nostro comodino), 'Viva Tutto!' (allegria, leggerezza e voglia di vivere)...una serie che ti lascerei qui ma sono certa che non basterebbero mai! Buone scoperte, belle parole e buona lettura.

elena petulia ha detto...

Il filo del mezzogiorno, Goliarda Sapienza. "Non andare fra le viti nel filo di mezzogiorno: è l'ora che i corpi dei defunti, svuotati della carne, con i corpi fini come cartavelina appaiono tra la lava. E' per questo che le cicale urlano impazzite dal terrore: i morti escono dalla lava, ti seguono e ti fanno smarrire il sentiero. E o morirai di sete tra gli sterpi disseccati dal sole, sterpo secco pure tu, o penserai sempre a loro smarrendo il senno".

Calzino ha detto...

Madis: già letto, uno dei miei must.

Arc: Sorici di Woody? Mi mancano.
Vado subito a scuriosare. Dove vieni a suonare? Giuro che metto in agenda e NON MANCO.

Maria: vado ☺

Chiara: la conosco zero, grazie. E pii aggiungerei il tuo.

Aitor: ottimo, dovrei anche averlo per eBook. Vado a conrtrollare.

Lhasa: Bellissimo, mi sembra da leggere assolutamente. Metto in wishlist.

Francesca: già letti entrambi, anche Viva tutto!, proprio qualche giorno fa. Stupendo, no?

Pretty Pet: sai che ho appena letto “L’arte della gioia?”. Amore a prima riga.

web runner ha detto...

Stavo proprio per consigliarti "L'arte della gioia", per me uno dei più grandi capolavori del novecento. Immenso.
Ripiego sulle Cosmicomiche di Calvino.
E aggiungo il mio preferito, Gargantua e Pantagruele di Rabelais.

Arcureo ha detto...

@ Calzino, suono al Batard.
Uh by the way, non vorrei che avessi fraiteso... i libri di Woody Allen sono storici nel senso sono dei classici, ormai, della comicità, non che trattano di storia, eh...

andrea cobain ha detto...

Molto forte, incredibilemnte vicino e Ogni cosa è illuminata di Jonathan S. Foer
Perché ha la mia età, perché scrive in un modo pazzesco, perché ti porta via.

Chica ha detto...

Canale Mussolini
di Pennacchi

Non c'è silenzio che non abbia fine
di Ingrid Betancourt

Anonimo ha detto...

"Musica per organi caldi", Charles Bukowski.

Vita vera.

F.

7di9 ha detto...

"Desolate città del cuore", di Lewis Shiner.

7

la Volpe ha detto...

"la volpe" di David Herbert Lawrence

Gio ha detto...

Bella del Signore, di Albert Cohen. L'ho regalato a Petulia,e non trovo recensione migliore della sua: http://soffiandovialapolvere.blogspot.com/2010/08/bella-del-signore_08.html

Prescia ha detto...

bene quindi posso dirne un altro: la versione di barney!!! :) Mordecai richler

Insight ha detto...

L'opera omnia di Mauro Corona a parte l'ultimo che non mi ha soddisfatto. 2 titoli? "il canto delle manère" o "il volo della martora".

Ylenia ha detto...

Il Maestro e Margherita, di Bulgakov.
:)

D'Aria ha detto...

Il cavaliere d'inverno di Paullina Simons, perchè mi ha fatto sognare

Mauro N. Battaglia ha detto...

volevo scrivere "una casa alla fine del mondo" libro che amo e che ho donato a chi amo diverse volte, ma, piacevolmente lo trovo già suggerito. allora rilancio con un altro meraviglioso libro, il ragazzo persiano di mary renault, di cui il pessimo film di stone. il libro, sensualissimo, trabocca di passaggi meravigliosi capaci di assogettare la fantasia e veramente portarti nel viaggio del protagonista alle spalle del macedone imperatore Alessandro.

andrea cobain ha detto...

Allora, La pecora nera, di Ascanio Celestini.
La macchia umana, di P. Roth.
Il primo crudo e intenso, il secondo crudo ed elegantissimo.

=)

amnesialemon ha detto...

certo che ora a scegliere quali leggere è un bel inghippo.A meno che tu non li voglia leggere tutti...della serie i tuoi amici dovrebbero farti buoni sconto alla Feltrinelli ;) Cos'è un messaggio subliminale?


verifica parola: readlme

sospesanelviola ha detto...

Avrei una lista troppo lunga :)
te ne lascio qualcuno tra quelli che sono diventati un pò la mia filosofia di vita o che mi hanno emozionato tanto:

L'insostenibile leggerezza dell'essere- Kundera

Il giorno in più - Fabio Volo (commerciale ma mi è emozionato così tanto che giravo con il sorriso per giorni dopo averlo letto)

Delfini - Banana Yoshimoto

Venuto al mondo - Mazzantini

StellinaMamma ha detto...

Ti consiglio "L'eleganza del riccio". A me ha aperto il cuore e confermato quanto la vita sia imprevedibile e volubile. Ciao, *

balpa ha detto...

in barba al rituale (che prevede di consigliare un libro letto e piaciuto) ti suggerisco il libro che vorrei leggere: umberto dei, biografia non autorizzata di una bicicletta.

Eileen ha detto...

Il buio oltre la siepe di Harper Lee. Stupendo e coinvolgente.
Un abbraccio!

IRENE ha detto...

LA MOGLIE DELL'UOMO CHE VIAGGIAVA NEL TEMPO...una gran bella storia d'amore :D

Ruz ha detto...

"un ombra ben presto sarai" di Osvaldo Soriano

è fantastico

ventopiumoso ha detto...

uffa non e' comparso..
comunque, molti, troppi, allora dico quello che sto leggendo ora, che mi garba: il buon soldato sveik!
baci

Mari da solcare ha detto...

Le memorie di Adriano di M.Yourcenar: la storia di un'epoca storica, la storia di un uomo,la storia di un amore, attraverso gli occhi meravigliosi di una donna.
L'arte di annacarsi di Roberto Alajmo, se vuoi capire qualcosa di più dei siciliani.
Un qualsiasi libro di Erri De Luca, se ti piace uno stile che è yin e yang insieme.

pollywantsacracker ha detto...

non so che tipa sei, difficile dire un libro. comunque ti consiglio l'ultimo che ho letto: "povera piccina!" di p. dennis (un capolavoro della presa per il culo), e "pastorale americana", di roth, l'ultimo libro fantastico che ho letto.
ciao! polly

Eta ha detto...

"Illusioni - Avventure di un messia riluttante" di Richard Bach.
Lo lessi anni fa.
Ricordo di averci trovato dentro tutte le mie verità. Anche se poi pure io le dimentico, perché forse anche io sono una messia riluttante...

...È piccino piccino, per altro.

Credo che ti ruberò io gioco, comunque. Ma solo con le canzoni: di libri che mi attendono ne ho troppi... :/

Baol ha detto...

Sono in ritardo? Posso scrivere ancora?

Cyrano - Rostand

perché l'avrò letto mille volte ma mi emoziona ancora

Signorina PrimaVolta ha detto...

molti sono già stati consigliati quindi direi: "come sono diventato stupido" di martin page, perchè gli stupidi in questo mondo vivono meglio!