06 feb 2011

domenicasolefebbre

Guardo fuori ed è quasi primavera: le tende sono così piene di luce che sembrano state colate con polpa di pesca nettarina, di quelle buone che maturano a cavallo tra la fine di luglio e i primi d'agosto, nei campi gialli e gravidi che ballano appena dietro casa mia.

In tutta questa poesia che sento dentro, in questo tourbillon di passione e di colore, vorrei dire ma vai a cagare febbre, che mi hai fatto perdere lo spettacolo di Paolini, trepidante da mesi col mio abbonamento teatrale in mano, che mi costringi in casa sotto due strati di panno senza farmi bagnare dal sole, che mi stai facendo rimandare l'utilizzo del mio nuovo teleobiettivo per la mia bellissima reflex, che non mi farai festeggiare dignitosamente i 60 anni - proprio oggi - della mia pazza mamma, che mi hai costretto a rimandare ben 5 appuntamenti legati all'imminente giorno clou della mia vita.

Con tutto il cuore, in questo tourbillon di passione e di colore, vai a cagare.

NELLA FOTO: le tende così piene di luce che sembrano appena state colate con polpa di pesca nettarina, di quelle buone che maturano a cavallo tra la fine di luglio e i primi d'agosto, nei campi gialli e gravidi che ballano appena dietro casa mia.

18 commenti:

S A ® A ha detto...

Dai che ce ne saranno di belle giornate.. mille splendidi soli di attendono.
Tu sarai fuori a bagnarti d'estate e gli altri a casa con la febbre e un teleobiettivo nuovo di zecca sul comodino :)

7di9 ha detto...

Anch'io sono di ritorno da una settimana di febbre e rotture influenzali varie... e perciò non posso che augurarti una buona guarigione. :)

La primavera attende.

7

latteaigomiti ha detto...

ma povera Calzino :(( mi dispiace, guarisci presto (danno tutta la settimana di bel tempo, vedrai che ne saprai approfittare al meglio)

Eta ha detto...

Manda a cagare anche me, tesoro, ma quella foto con quel titolo vale la febbre.
A volte il dolore/fastidio porta cose belle.

Calzino ha detto...

Sara, speriamo... non si sa mai che col mio solito culo appena torno in ufficio atrrivi anche la neve :)

7di9, ben guarito anche a te allora!

Eta, dici quella su flickr? E' uno scatto rubato con cui ho giocato un po'. Mamma mia come stavo male quel giorno!!!

Eta ha detto...

Dico quella in questo post...
Però ora ho visto su Flickr "Febbre alta"... Ma sei tu quella? ♥

Calzino ha detto...

Già, stavo malemalissimo :)

Eva ha detto...

Certo che pensare alle nettarine con la febbre vuol dire farsi veramente del male!

Eta ha detto...

Ma sei bella bellissima, Calzino! Ghi!!!

Eta ha detto...

Ah, Calzi', anche io ci voglio bene alla Nana Qualunque, ma ho notato che hai messo il link a lei due volte, nel blogroll! XD Non è un po' troppo?! Hahaha

Calzino ha detto...

Noooo Eta, davvero? O_O
dev'essere la febbre :)
correggo!

Eta ha detto...

:D

ventopiumoso ha detto...

ahiahi
chi vuol intendere intenda, gli altri in roulotte!
rimettiti (non nel senso di farti vomitare dalla tartaruga gigante che tutto regge).

francesca ha detto...

Questi giorni di raro sole bolognese che ci costringono in casa...tu beffata dalla febbre, io baciata dalla sindrome.
Quando saremo pronte, pioverà certamente.

Calzino ha detto...

Francesca, ma quant'è bella Bologna col sole? diventa tutta rossa da mangiare, mamma mia.

Ellys...o meglio Martina ha detto...

Noooo acnche tu la febbre!! Come ti capisco, io ci sono appena uscita...mi dispiace da morire, stai al caldo e cerca di dormire...baci

francesca ha detto...

E' meravigliosa. E' una città che anche se vieni da lontano, la senti come se fossi sempre stata qui.
Anche con la neve, però, non scherza.
E' affascinante e ammaliatrice...è Bologna e basta così.

Mari da solcare ha detto...

Ma va a c...re febbrone! Come ti capisco. Ho perso l'ultimo concerto di De Andrè a Palermo perchè mio figlio aveva 39°. Ho dovuto dare il biglietto alla baby sitter..