15 feb 2011

Rigirare la frittata

E' una cosa che ogni volta mi lascia basita.

Che tu hai ragione, obiettivamente, poi a un certo punto te la rigirano come vogliono - perchè sono abili maestri nel farlo, impegnati da anni nell'arte sublime - e ti ritrovi con un tappo di sughero in bocca senza riuscire a dire nemmeno quiquoqua.

Bravi bravi, questi rigiratori di frittata.
Più tardi passo all'Iper a far incetta di ovette fresche.

10 commenti:

chiara moltoni ha detto...

Ovette fresche da tirare?
Ottima idea!
Bacioni

bussola ha detto...

oddio quella è gente che si farà strada nella vita..... io rimango sempre come un'allocca davanti certe acrobazie di dialettica

la Volpe ha detto...

ho perso il gusto delle parole, non vale la pena pronunciarle, infangarle con chi non ama la verità, con chi le violenta

la Volpe ha detto...

Questo è il servizio reso
dalla nostra terra ai suoi profeti:
a chi ha generato guerra,
ha reso in punta di piedi
ciò che gli avevamo strappato.
E per paura di farlo svegliare,
si china al suo servizio,
da senza freni si lascia imbrigliare.

Tu non correre lancia in resta,
perché ti tireranno di sotto:
amano il circo e le ballerine,
la risata sghemba del matto.

A chi punti il dito,
con un gesto di monito e di prudenza,
si taglino le mani e la lingua,
per timore della sua influenza.

A te, che non sei ancora caduto,
che suoni il flauto e pizzichi il liuto,
la voce si scioglie. Non vuoi più cantare,
ma tacere, guardare il mare.

Calzino ha detto...

Volpetta, ma chi mi snoccioli oggi?

Mauro N. Battaglia ha detto...

purtroppo il tappo è dietro.
e non è molto carino
(per ovvi problemi!)

uova a gògò.
altro che duomi.

Calzino ha detto...

Mauro, ma vuoi scrivere sul tuo blog per favoreeeeeee? Uffa, latiti.

Baol ha detto...

I rigiratori di frittate, gran categoria, sono quelli che campano meglio; come diceva Arthur Bloch colui che ride quando le cose vanno male ha trovato quello a cui dare la colpa

la Volpe ha detto...

hmm cito me medesimo, brutta abitudine

Calzino ha detto...

Volpe, sei volpecentrico ultimamente, ma mi piace, chettedevosì.
Bravo.