11 lug 2014

Gaza

Non riesco a non pensarci. Non mi scivolano più via certe immagini. Fissate per sempre.
Sto ristudiando tutta la storia, le guerre e gli scontri ormai non si contano più, perdo i pezzi, faccio confusione.
La rete è piena di foto, di bambini che spuntano dalle macerie, morti, scarpe insanguinate, fumo fuoco cemento ardente lacrime terrore.
Cosa si può fare da qui? Che senso ha stare qui e non fare niente?
Ho dato alla luce un bambino nella parte giusta del mondo. E chi ha partorito dalla parte sbagliata?
Chi lo ridà il sorriso a quella carne morbida di fanciullo che la vita sta rendendo di argilla secca? Chi rimette a posto le orecchie piccine, togliendo per sempre il rumore delle bombe?
Il rumore delle bombe.
Il rumore delle bombe.
Il rumore delle bombe.
Il rumore delle bombe.

Il.
Rumore.
Delle.
Bombe.

Abbiamo una vita sola. Una. Poi si muore.
Non è giusto. Non circola più sangue nel mio cuore.





5 commenti:

Insight ha detto...

Amica mia, stai guardando il dito e non la luna.

Calzino ha detto...

Guardo quello che vuoi, ma fa un male cane lo stesso.
Un abbraccio grande

Queen ♛ ha detto...

è un'atrocità perpetua e il senso di impotenza è devastante :(

Baol ha detto...

Senza parole, non riesco a tirare fuori nulla :(

Fabio F ha detto...

perche' ci rimette sempre la povera gente?