4 gen 2016

Sui buoni propositi

Ci dev'essere un motivo per cui mi scordo sempre i buoni propositi che mi ero prefissata il 31 dicembre di ogni anno.
Arrivo a marzo, per esempio, e penso "oh cazzo, ma cos'è che dovevo fare? dimagrire? godere di più delle piccole cose? cercare di lamentarmi meno?".

Allora niente, i buoni propositi io li lascio nel cassetto con le calze e gli slip. Li tengo lì al caldino, sicura che siano gli stessi ogni anno, talmente radicati nella mia pancia da essere un tutt'uno con ciò che sono.

Io voglio sempre essere una persona migliore.
Io voglio sempre dimostrare a chi amo che per me è importante.
Io voglio sempre fare meglio sul lavoro, in famiglia.
Io voglio sempre perdere la cellulite sulle chiappe.
Io voglio sempre imparare cose nuove, non fermarmi, scuriosare, crescere, esplorare.
Io voglio sempre essere tutto questo e rimanere calzino. Calzino dentro. Calzino fuori, Calzino a metà via.

E' il 4 gennaio.
Ho le mani fredde e il cervello che bolle.
Incrocio le dita e spero che sia un anno pieno, grasso, strabordante, sincero.
Io, le mie parole (scrivere di più!), i miei progetti ubriachi, i miei figli, le mie paure, i miei pensieri futili e belli.

7 commenti:

mari da solcare ha detto...

Allora che il tuo 2016 sia sincero, colorato e pieno di affetti e cose bellissime.

Cindy in the sky with diamonds ha detto...

decisamente dei bellissimi propositi! mi piace molto la voglia di imparare e curiosare mi ci vedo molto...
si, ok mi ci vedo anche nella cellulite sulle chiappe va bene???

Queen ha detto...

ti auguro tutto questo e tanto tempo per realizzare i sogni uno ad uno. Un bacio grande cara Calzino

Insight ha detto...

La Forza scorre potente in Calzino e nella sua famiglia.

Eta ha detto...

Io ti amo

mari da solcare ha detto...

Tutto bene? Un abbraccio da Palermo.

Miss Dreamer ha detto...

Se pensi di aver perso l'occasione di raggiungere i tuoi obiettivi, ricorda che " Non è mai troppo tardi per essere quello che vuoi essere ".