09 mar 2011

L'Agnese va a morire

Non ho mai letto un libro sulla resistenza partigiana così spacca stomaco.
E allora mi chiedo: perché in cinquanta anni siamo diventati così politicamente molli? E'il consumismo che ha spazzato via la luce della lucidità mentale?
Di cosa siamo fatti?
Mi sento male, penso alla partigiana Agnese e all'odierna soubrette politichina.
Due donne, due facce della passione. Una vera, l’altra da megera.

16 commenti:

bussola ha detto...

mi hai stuzzicato la curiosità.....

ventopiumoso ha detto...

che libro? di chi?

Ruz ha detto...

Faccio il polemico: sono sicuro che qualcuno tirerà fuori il detto (o se non lo farà di sicuro lo ha pensato) "si stava meglio quando si stava peggio"

Io penso solo che ogni momento storico ha i suoi partigiani, in forme diverse ma pronte a sacrificarsi.

Calzino ha detto...

Vento: "L'Agnese va a morire" di Renata Viganò. Capolavoro.

Ruz: in forme molto ma molto diverse, troppo diverse, a parer mio, per essere considerate "sacrifici". I partgiani morivano. Noi cianciamo.

Queen B ♛ ha detto...

vero
di cosa siamo fatti?
:(

Lego ha detto...

Hai presente "..Siamo ombre e polvere Massimo, ombre e polvere." ? Ecco. Appunto.

Gio ha detto...

E' come dici. Da quando c'è meno denaro in giro c'è più saggezza. E chi vuole la borsa firmata, il ritocchino e la Mini nuova (l'auto, non la gonna) si arrangia. Io mettevo la salopette con la borsa da postino, riuscivo a finanziarmi con la paghetta.

Calzino ha detto...

Queen, di cose troppo leggere, e io sono la prima ad essere appesantita da cotanta leggiadria.

Lego, si. Adesso arriveranno i leoni... mi sa.

Gio, erano altri tempi? O sei tu che sei speciale?

Simo ha detto...

E io me lo vado a comprare...grazie! Mah, sono sempre più convinta che solo la sofferenza renda migliori gli uomini, e non è consolante.

sospesanelviola ha detto...

mi incuriosisce questo libro...e soprattutto mi piacerebbe che le donne di oggi si ricordassero un pò di più delle donnne di ieri!

Eta ha detto...

Non è la prima volta che scateni in me ardori sociali che sono sopiti da anni.
So che è anche questo ciò che vuoi, in un certo senso, quindi rallegratene. ;)

...Se mai tornerò ad alzare lo sguardo, ti farò un fischio.

Dolce combattivo Calzino, ti meriti un bacio. Quelli è più difficile che mi si sopiscano...

Ylenia ha detto...

Lo voglio leggereeee!
E poi voglio vedere il film.
:)

Luigi ha detto...

si impone allora la lettura della biografia di Giovanna D'Arco...

sonia ha detto...

Prenotato in biblioteca, pomeriggio lo prendo e inizio a leggerlo. Grazie!

Gio ha detto...

Hai ragione, erano altri tempi, e le furbette di allora sembravano le giovani marmotte rispetto a quelle di oggi.
Leggiti anche "La ragazza di Bube", di Carlo Cassola, altro personaggio che difficilmente ti abbandona.

Calzino ha detto...

gio, letto quando ero piccina, grazie ad una super insegnante di scuola media. Che meraviglia!